Tintoria Vago

Tintoria Vago

Ambiente

Per un'azienda come la nostra che opera esclusivamente su commessa del cliente e con diverse linee di prodotto è particolarmente difficile dare evidenza dei miglioramenti ambientali introdotti proprio a causa della variabilità dei processi di produzione.

Alcune variazioni percentuali possono comunque dare un'indicazione inequivocabile degli sforzi compiuti e dei risultati raggiunti per la riduzione dell'impatto ambientale delle nostre trasformazioni.


Variazione dei consumi di energia elettrica pr Kg/prodotto

Tintoria Vago Grafico

I consumi elettrici risentono dei maggiori "servizi" di cui l'evoluzione della produzione ha, nel tempo, bisogno: aria compressa, aria condizionata, lavaggio fumi, pressioni di distribuzioni costanti, diverso mix produttivo fanno lievitare in modo sensibile l'impiego complessivo di energia elettrica . Il contenimento di tale aumento deve essere considerato un risultato molto incoraggiante.



Variazione nei consumi di metano per Kg/prodotto

Tintoria Vago Grafico

In un mercato nel quale la richiesta di qualità è in costante e progressivo aumento, con la conseguenza di cicli di lavorazioni più lunghi, di maggiori lavaggi e saponature, di finissaggi più articolati quindi con maggiori consumi termici per unità di prodotto i risultati ottenuti dimostrano il nostro costante impegno ed attenzione a tutte le fasi del processo.



Variazione nei consumi di acqua per Kg/prodotto

Tintoria Vago Grafico

L'acqua è un bene prezioso. E' per questo che ne dimostriamo ogni giorno la massima cura. I cospicui risparmi ottenuti devono essere di sprone alla difficile sfida di migliorarsi ulteriormente.



L'attenzione all'ambiente in cui viviamo è fatta però anche di tanti piccoli quotidiani altri interventi, alcuni esempi:

  • l'impiego per tutto il parco veicoli aziendali di gasolio privo di zolfo consente di non scaricare nell'atmosfera circa 8.50 kg di ossido di zolfo
  • selezionare i nostri ausiliari di tintura ha ridotto di quasi il 50% la quantità di tensioattivi presenti nelle nostre acque di scarico così come ha ridotto di oltre il 60% la quantità di azoto nitroso
  • la modifica strutturale degli impianti per la preparazione e lo stoccaggio della soda caustica per il reparto di mercerizzazione ci ha consentito di ridurre di oltre il 75% lo scarico e la depurazione della soda esausta
  • l'utilizzo di estensibile biodegradabile facilita lo smaltimento alla nostra clientela

e tanti altri piccoli accorgimenti.



xhtml 1.0 - css - wai-aaa